IL GOVERNO MONTI E LO “SCONGELAMENTO” DEI POLI: I RIPENSAMENTI A SINISTRA

liberalizzazioni, articolo 18, lavoro, Monti, modernizzazione, governo, fase due, Berlusconi, Lega, Pd, sinistra, GabanelliCome stiamo vedendo il governo Monti sta producendo uno scongelamento dei poli politici più rapido di quanto non faccia il riscaldamento globale con i poli geografici. Ma qualcosa di ancor più profondo sta avvenendo nel “permafrost” circostante, fuor di metafora nel vasto territorio delle culture e delle ideologie che hanno fino a qualche mese fa sostenuto la polarizzazione politica.

 

Non c’è solo la Lega che va da una parte e il Pdl dall’altra, per intendersi, e neppure lo sganciamento dell’Idv dal Pd (con la grande incognita di Sel): ci sono in ballo questioni che investono più in profondità la società italiana, e in particolare quell’“ingessatura” sul terreno del lavoro, della competizione, delle liberalizzazioni, della giustizia che secondo alcuni è la causa profonda dell’impasse economico (e non solo) del nostro paese (testimoniata dal permanere degli squilibri sullo spread).

 

NON SOLO SI DIVIDONO I PARTITI, MA SI SCIOGLIE UN BLOCCO POLITICO-CULTURALE

A me pare che su questo terreno siano in corso smottamenti molto significativi, che investono soprattutto quella parte della sinistra (mi ci metto anch’io, per chiarire) che a Berlusconi & c. non avrebbe consentito – e a ragione, considerata la sua insopprimibile vocazione a utilizzare le leggi per farsi i propri affari – neppure di spostare un vaso di fiori, ma che ora guarda con attenzione alle novità proposte dai nuovi governanti, a cui non si possono imputare né impreparazione né interessi privati. Un’attenzione che in molti casi (si veda l’articolo di Milena Gabanelli uscito il 23 dicembre sul Corriere) si è già trasformata in disponibilità, aprendo nei fatti una profonda crepa nello schieramento finora tenuto insieme dall’antiberlusconismo, ma che sul terreno delle liberalizzazioni e del lavoro presenta in realtà posizioni molto diversificate. Io non escludo che questo sia il preludio a importanti rimescolamenti all’interno dei poli, che potrebbero riaggregarsi su basi non solo partitiche, ma politico-culturali radicalmente diverse: ad esempio tra favorevoli e contrari al mantenimento dello status quo nell’economia e nella giustizia.

LE NOMENCLATURE (IN PRIMIS BERLUSCONI E LEGA) IN DIFESA DELLO STATUS QUO

A opporsi a questa evoluzione sono, fisiologicamente, coloro che hanno fin qui goduto della struttura a… maso chiuso della società italiana, in primis Berlusconi e la Lega, il partito più vecchio del Parlamento e il più abbarbicato ai vecchi assetti culturali e politici. Ma anche il sindacato frena vistosamente, e con esso una parte del Pd, che in parte rappresentano proprio alcuni dei ceti garantiti (e invecchiati). A me dispiacerebbe che queste forze non cogliessero le opportunità della modernizzazione, e credo che non farebbero un buon servizio al paese (e soprattutto alle giovani generazioni) chiudendosi in difesa nei recinti protetti.

OK ALLE MODERNIZZAZIONI, MA CON LE GARANZIE PER I PIÙ DEBOLI

Detto questo credo anche che sia doveroso procedere coi piedi di piombo, e pretendendo ogni garanzia, visti i troppi precedenti negativi che hanno caratterizzato le modernizzazioni nel nostro paese. Il mio timore (parlerei anzi di certezza guardando al passato) è infatti che liberalizzazioni e nuove regole in materia di lavoro finiscano per essere sfruttate a senso unico a scapito della collettività e dei più deboli. Ma questo non è un buon motivo per bloccare tutto: le garanzie e le contromisure si trovano.

ECCO comunque l’articolo della Gabanelli:liberalizzazioni, articolo 18, lavoro, Monti, modernizzazione, governo, fase due, Berlusconi, Lega, Pd, sinistra, Gabanelli

http://triskel182.wordpress.com/2011/12/23/il-mondo-e-mutato-noi-meno-milena-gabanelli/

IL GOVERNO MONTI E LO “SCONGELAMENTO” DEI POLI: I RIPENSAMENTI A SINISTRAultima modifica: 2011-12-27T15:26:46+01:00da sergiofrigo
Reposta per primo quest’articolo
Questa voce è stata pubblicata in economia, politica e contrassegnata con , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a IL GOVERNO MONTI E LO “SCONGELAMENTO” DEI POLI: I RIPENSAMENTI A SINISTRA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *