LA CRISI E L’ECLISSI DELLA DEMOCRAZIA: PER SCEGLIERE I MIGLIORI ELIMINIAMO IL SUFFRAGIO UNIVERSALE?

Eliminare il suffragio universale? O meglio, subordinare il diritto di voto al superamento di un esame di educazione civica? Massimo Gramellini democrazia, masse, oligarchia, intellettuali, suffragio universale, voto, europa, referendum, grecia, burocratine parla esplicitamente oggi sulla Stampa, sulla scorta delle pessime prove di sé che stanno dando gli eletti alle cariche pubbliche.

democrazia, masse, oligarchia, intellettuali, suffragio universale, voto, europa, referendum, grecia, burocratiMa la questione si pone in maniera abbastanza drammatica in questi giorni, perché tocchiamo con mano come la forza devastante della crisi e gli strumenti messi in atto per cercare di arginarla dimostrino chiaramente il venir meno del rapporto diretto fra decisioni pubbliche ed esercizio della democrazia. Basti vedere l’effetto devastante prodotto sui mercati dalla notizia che il governo greco intende dare la parola al popolo sulle misure anticrisi concordate con l’Europa…

 

L’IRRESPONSABILITÀ DEI BUROCRATI E L’ISTERIA DELLE MASSE

Possiamo dunque lasciare decisioni di questo genere nelle mani di pochi super-esperti o super-politici che non abbiamo neppure votato, e che quindi non risponderanno neppure degli effetti delle loro scelte? Ma, specularmente: possiamo far decidere a masse di cittadini ignari della complessità dei meccanismi economici, in preda all’isteria e alla paura alimentate da notizie sempre più allarmanti, senza nessun filtro tecnico e culturale che ne vagli l’attendibilità e soprattutto valuti le conseguenze delle loro decisioni? Perché questo coacervo di irresponsabilità e di isteria (assieme, naturalmente, alla speculazione) sta di fatto guidando le vendite sui mercati.

LA TENTAZIONE DELLE OLIGARCHIE INTELLETTUALI

Molti di noi sanno che il tabù del suffragio universale viene spesso messo in discussione, anche negli ambienti colti e di sinistra, ovviamente solo fra amici fidati e con l’aiuto di qualche bicchierino che allenta i freni inibitori… Fra i ricchi e potenti, invece, non c’è bisogno nemmeno di parlarne, perché per loro ignorare i voleri (e gli interessi) della maggioranza è pratica comune.

Non nego che la suggestione mi intriga, anche se non posso dimenticare che molte delle peggiori sciagure degli ultimi secoli (dal Terrore, allo stalinismo, al fascismo, al nazismo fino alle recenti guerre balcaniche) sono state alimentate proprio da fior di intellettuali.

grubrica.asp?ID_blog=41&ID_articolo=1079&ID_sezione=56

LA CRISI E L’ECLISSI DELLA DEMOCRAZIA: PER SCEGLIERE I MIGLIORI ELIMINIAMO IL SUFFRAGIO UNIVERSALE?ultima modifica: 2011-11-03T11:54:20+01:00da sergiofrigo
Reposta per primo quest’articolo
Questa voce è stata pubblicata in economia, politica e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

4 risposte a LA CRISI E L’ECLISSI DELLA DEMOCRAZIA: PER SCEGLIERE I MIGLIORI ELIMINIAMO IL SUFFRAGIO UNIVERSALE?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *