BENE HOLLANDE, MA NON ILLUDIAMOCI DI POTER ABBANDONARE IL RIGORE

Hollande.jpegCom’era largamente previsto la bella vittoria di Hollande ma soprattutto il voto anti-rigore in Grecia oggi destabilizzano le borse.

Sognamo tutti un mondo in cui la politica non sia determinata dall’andamento dei mercati, e resto convinto che la ricetta più valida in questa fase storica sia quella della sinistra moderata: rigore, crescita ed equità sociale. Quindi benvenuto Hollande!

L’IMPOVERIMENTO DELL’EUROPA NON SE LO SONO INVENTATO I MERCATI

Al tempo stesso credo che non si possa fare finta che in questi anni non sia cambiato niente, e che il nostro stile di vita possa rimanere quello di prima: l’Europa mentre perdeva enormi quote di mercato, e dunque si impoveriva, continuava a vivere al di sopra delle proprie possibilità, e quindi si indebitava. Questa è un’amara realtà, mercati o non mercati, a cui non può che seguire un’amara medicina. Greciaelezioni.jpg

Sarà duro affermarlo, ma chi in Grecia, in Francia, in Italia si illude di poter continuare sulla strada di prima, senza pagare i debiti accumulati, prepara un futuro drammatico. (a destra Alexis Tsipras, il giovane leader del partito di estrema sinistra Syriza, grande vincitore delle elezioni di domenica in Grecia)

BENE HOLLANDE, MA NON ILLUDIAMOCI DI POTER ABBANDONARE IL RIGOREultima modifica: 2012-05-07T11:27:00+02:00da sergiofrigo
Reposta per primo quest’articolo
Questa voce è stata pubblicata in Esteri, politica e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a BENE HOLLANDE, MA NON ILLUDIAMOCI DI POTER ABBANDONARE IL RIGORE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *