LETTA-RENZI, UNA STAFFETTA O UNA FAIDA?

RenziLettaTe ne devi andare…
RenziLetta2(L
a strada è di là)

 

Dato che ultimamente mi sono un po’ distratto dalla politica, qualcuno mi spiega il perché dell’eventuale staffetta tra Letta e Renzi alla guida del governo? Ho capito che il governo ha le pile scariche, come si dice, ma per quale motivo?

Cerchiamo di esplicitare un po’: è colpa del governo, è colpa di Letta, o è colpa della situazione generale (politica ed economica) in cui esso si trova ad operare?

COS’E’ CAMBIATO DA APRILE?

Partiamo dal fondo: è cambiata la situazione generale in cui questo governo spurio è stato partorito, dieci mesi fa? Se ricordate, ad aprile Letta accettò con senso di responsabilità il sacrificio (okkei, potete sorridere…) di presiedere un governo che non avrebbe voluto (come ben pochi fra gli italiani, del resto) e se ne sobbarcò (seriamente) l’impopolarità. A dieci mesi di distanza la situazione finanziaria dello Stato mi sembra migliorata, quella economica del Paese reale sostanzialmente no: colpa della contingenza mondiale, colpa del governo o colpa (anche) di un Paese bloccato da mille veti e da mille interessi contrapposti? Per quanto riguarda la politica siamo passati dalle larghe alle strette intese, liberandoci dai condizionamenti di Berlusconi ma non da quelle del berlusconismo, sia pure “diversamente” inteso (Alfano & c.); i voti per costruire una maggioranza alternativa però continuano a non esserci, a meno che non saltino sul carro un bel po’ di grillini dissidenti. Da ultimo c’è un nuovo segretario del Pd e c’è e non c’è una nuova legge elettorale, e soprattutto manca la riforma del Senato, senza la quale rischiamo di bissare, in caso di voto, l’impasse odierno.

LA COLPA DELLA STASI: DEL GOVERNO, DI LETTA O…?

Nel quadro delineato a Letta erano stati concessi 18 mesi di tempo per avviare a soluzione alcuni problemi. Se ora si decide di cambiare, pur essendo rimasto il quadro economico-politico sostanzialmente lo stesso, qualcuno avrebbe la bontà di spiegarci perché? Si ritiene che sia stata la compagine del governo a non funzionare? Oppure è proprio il premier ad essersi dimostrato incapace? E quanto hanno contato in questa stasi i condizionamenti del Pd e delle altre forze politiche?

LA RISCHIOSA SFIDA DI RENZI

Se a determinare il cambiamento sarà l’unico elemento nuovo intervenuto nel quadro politico negli ultimi tempi, cioè l’arrivo sulla scena di un nuovo segretario del Pd, dobbiamo dedurne che lui ritiene di essere in grado – assumendosi la responsabilità del governo senza un’investitura popolare e dopo averlo ripetutamente escluso – di superare tutti i condizionamenti economico-politici sopra elencati, che hanno bloccato il suo predecessore? Oppure è tutta un’ennesima montatura dei media, parossisticamente alla ricerca di novità da bruciare sull’altare della notizia?

Da ultimo: come spiegare agli italiani che non si tratta dell’ennesima faida interna fra i (nuovi) padroni del Pd?

LETTA-RENZI, UNA STAFFETTA O UNA FAIDA?ultima modifica: 2014-02-12T12:13:30+01:00da sergiofrigo
Reposta per primo quest’articolo
Questa voce è stata pubblicata in politica e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a LETTA-RENZI, UNA STAFFETTA O UNA FAIDA?

  1. ribeiro01 scrive:

    Parecchi hanno rifiutato la proposta di Renzi di far parte della sua rosa di ministri,
    comincio a credere che abbiano ragione
    il governo Renzi si avvia verso un bidone come tutti gli altri, ritorni a fare il sindaco
    di Firenze, le conviene

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *