GRILLO HA VINTO? SI, SE IL SUO OBIETTIVO ERA DISTRUGGERE IL PD. MA IL RISULTATO DELLA SUA AZIONE E’ IL TRIONFO DI BERLUSCONI

Streaming.jpgOra che la “non vittoria” del Pd è diventata una sconfitta inequivocabile, soprattutto per demeriti propri, ora che tocchiamo con mano ciò che di buono il prossimo governo NON farà (a partire dal conflitto d’interessi), e tutte le conseguenze sul piano politico (e non solo) di cui vedremo gli effetti già oggi (temo) in Friuli e nei sondaggi, mi piace ricordare una frase di Bersani durante lo sciagurato incontro in streaming con i Cinque Stelle, l’unica ahimè davvero profetica, anche se pronunciata col solito tono involuto che ha di fatto vanificato tutti i contatti coi grillini: “Vedo un meccanismo che ci porta a passare dal faremo, diremo, all’avremmo potuto fare, avremmo potuto provarci”.

Ma il momento dell’avremmo potuto provarci era allora, non sabato, dopo sue mesi di contumelie e di rifiuti sprezzanti da parte di Grillo. La capacità politica di un leader si misura anche sulla capacità di cogliere le opportunità del momento, e soprattutto di offrire una via d’uscita all’”avversario” in difficoltà, senza spingerlo nel campo avverso, come ha fatto Grillo col Pd. Ora M5s potrà riprendere quota nei sondaggi, alimentato dai dissidenti del Pd. Ma chi ha vinto è inequivocabilmente Berlusconi.

Ora il Pd sta aprendo le cateratte dell’autoflagellazione e delle autocritiche, ma sentiremo mai un’autocritica dal guru, che di concreto non porta a casa nulla di ciò che voleva? A meno che ciò che voleva non fosse solo la distruzione del Pd, perchè allora ha trionfato anche lui, assieme al Cavaliere.

 

 

GRILLO HA VINTO? SI, SE IL SUO OBIETTIVO ERA DISTRUGGERE IL PD. MA IL RISULTATO DELLA SUA AZIONE E’ IL TRIONFO DI BERLUSCONIultima modifica: 2013-04-22T12:08:10+02:00da sergiofrigo
Reposta per primo quest’articolo
Questa voce è stata pubblicata in politica e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *