AL VIA IL NUOVO PIANO CASA REGIONALE: 23MILA AMPLIAMENTI EDILIZI IN ARRIVO. E LE COMUNITA’ LOCALI NON POTRANNO PIU’ OPPORSI

edilizia.jpegSenza particolari reazioni nella società veneta e dagli ambientalisti (ma ci sono ancora?) è stato approvato dalla Commissione regionale il “nuovo” piano casa, che contiene alcune norme innovative quanto pericolose, e soprattutto in contrasto con la sbandierata attenzione alle istanze locali di cui ci si riempie la bocca in Regione.

In sostanza il documento (che dopo l’approvazione del Consiglio Regionale sarà in vigore fino all’estate del 2013) prevede ampliamenti degli immobili fino al 45% se si raggiunge un coefficiente di risparmio energetico «classe B», la sua applicazione anche agli edifici non residenziali e l’apertura agli interventi anche nei centri storici, ma soprattutto – e questo mi pare grave per il principio di sussidiarietà che dovrebbe ispirare una regione che si vuole capofila del federalismo – contempla la non derogabilità di queste disposizioni da parte dei Comuni e la prevalenza del Piano regionale anche sulle delibere comunali già adottate.

In altre parole, se una comunità locale e le sue istituzioni ritengono di non voler più ampliamenti edilizi nel loro territorio, col nuovo piano regionale non potranno più ostacolarli. Con buona pace dell’autogoverno territoriale, che dovrebbe essere uno dei caposaldi della politica della Lega. 

Cortina2.jpegInutile dire che le associazioni dei costruttori sono stra-soddisfatte.

Prepariamoci, dunque, a migliaia di villette che diventano mini-condomini (sono 23mila le richieste presentate), senza neppure la necessità di adeguare i piani regolatori (tanto il piano regionale è prevalente su qualsiasi regolamentazione locale), prepariamoci a nuovi garage, e piazzali asfaltati: e pazienza per l’assetto urbanistico e idraulico del territorio: di questo ci riempiremo la bocca alla prossima alluvione o alla prossima frana.

 

AL VIA IL NUOVO PIANO CASA REGIONALE: 23MILA AMPLIAMENTI EDILIZI IN ARRIVO. E LE COMUNITA’ LOCALI NON POTRANNO PIU’ OPPORSIultima modifica: 2011-06-27T16:31:00+02:00da sergiofrigo
Reposta per primo quest’articolo
Questa voce è stata pubblicata in politica, società e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *