CARI LEGHISTI, OGGI LIBERATECI DAL CAVALIERE! AVETE SOLO DA GUADAGNARCI ANCHE VOI

Cari leghisti,

  oggi è la vostra occasione: avete l’opportunità di sbarazzarvi/sbarazzarci di Berlusconi senza pagare pegno. Basta che non andiate a votare per i candidati del Pdl, e in particolar che lasciate la sciura Moratti al suo destino: e che sarà mai, Pisapia sindaco? Non accadrebbe nulla di irreparabile, convincetevene: non è vero che dopo Berlusconi c’è il diluvio; non arriverebbero mica i cosacchi in Piazza Duomo, sotto le spoglie di Bersani, Vendola o Casini (a proposito: ecco la piazza affollata per la festa pro Pisapia)!Bossi, Berlusconi, Pdl, Pisapia, Milano, elezioni, governo, crisi Ricordatevi che se Berlusconi vince anche stavolta vi (ci) tocca tenercelo chissà fino a quando!

CADREBBE IL GOVERNO, MA NON SI INTERROMPEREBBE LA LEGISLATURA

Forza, allora, fatelo! In fondo si tratta solo di elezioni amministrative, che Lui ha voluto a tutti i costi trasformare in un referendum su sé stesso. Certo, a quel punto probabilmente cadrebbe il governo, ma – sarò un ingenuo – credo che non si interromperebbe neppure la legislatura. Seguitemi nel ragionamento, che per la verità non è molto gratificante per chi come me vota a sinistra. Dunque ammettiamo che cada Milano, e che la Moratti si trascini dietro, nella caduta, il Cavaliere. Cosa accadrebbe il giorno dopo? Napolitano, che è contrarissimo alle elezioni anticipate, convoca le forze politiche e cerca di capire se ci sono i numeri per formare un nuovo governo, affidato naturalmente a un altro esponente del centro-destra: perché, è bene ricordarlo, nel nostro ordinamento non c’è ancora il premierato per investitura diretta del popolo. Chi sarebbe il candidato naturale? Tremonti in primis, perché ha ottime relazioni internazionali e gode del vostro appoggio;  in subordine Alfano, Maroni o Letta.

A quel punto il presidente del consiglio incaricato andrebbe a verificare l’esistenza o meno di una maggioranza in Parlamento: e – non credo di sbagliarmi – la troverebbe in cinque minuti. Perché? Se cade Milano significa che le elezioni sono andate male per il Pdl, no? Credete dunque che per solidarietà a Berlusconi i suoi accetterebbero il karahiri elettorale che ne manderebbe a casa la metà? Oppure pensate che i “responsabili”, che hanno appena agguantato l’agognata poltrona, accetterebbero di mollarla per fare gli schizzinosi? E quando ci tornano più in Parlamento?

MORTO UN PAPA… E VOI SARESTE ANCORA DETERMINANTI

Il pallino del Governo, dunque, sarebbe ancora una volta nelle vostre mani, e avreste mille buoni motivi per non farlo cadere: il federalismo da completare, i posti di potere da conservare, una certa apprensione per una consultazione nazionale che magari premierebbe voi ma penalizzerebbe gli attuali alleati, rischiando di trascinarvi tutti all’opposizione… Vi dirò di più: rimosso l’ostacolo Berlusconi un nuovo governo correrebbe pure “il rischio” di trovare qualche ulteriore sostegno tra i finiani, i quali  – pasdaran a parte – non hanno ancora deciso da che parte stare, come dimostra la dispersione elettorale del Terzo Polo. Con buona pace di Casini e Rutelli.

Dunque su, prendetevi la soddisfazione di mandare a casa “il mafioso di Arcore”, come lo chiamava Bossi quando era ancora giovane e pimpante! Quello che si arricchisce mentre voi sudate, che se la spassa con decine di ragazzine mentre dichiara di sostenere la famiglia e i valori cristiani, quello che difende gli abusivi del Sud, litiga coi giudici e si inginocchia davanti a Sarkozy. Morto un Papa se ne fa un altro: e quello nuovo potrebbe essere ancora più amico vostro del precedente…

Con viva gratitudine (spero).

S.F.

CARI LEGHISTI, OGGI LIBERATECI DAL CAVALIERE! AVETE SOLO DA GUADAGNARCI ANCHE VOIultima modifica: 2011-05-15T02:54:40+02:00da sergiofrigo
Reposta per primo quest’articolo
Questa voce è stata pubblicata in Caro Zaia, politica e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a CARI LEGHISTI, OGGI LIBERATECI DAL CAVALIERE! AVETE SOLO DA GUADAGNARCI ANCHE VOI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *