MARIO RIGONI STERN, IL RICORDO IN PAROLE E MUSICA DI BEPI DE MARZI

RigonisternNella chiesa di San Rocco, ad Asiago, a ricordare il 16 giugno del 2008. Il Sergente nella neve se ne andava in silenzio nell’Infinito dei poeti. E quasi in silenzio, la Schola Cantorum del duomo di San Matteo, lo ricorderà questa sera, con inizio alle ore 21 precise, nell’incontro che ha per titolo “Sessanta minuti con Mario Rigoni Stern” . Pochi canti, ma quelli che piacevano a lui. E brevi letture dai suoi libri proposte da Bepi De Marzi  demarziche accompagnerà al piccolo organo il coro diretto da Andrea Pinaroli.

Era nell’aria da qualche tempo, questo ricordo che vuole essere il delicato omaggio di Asiago e dell’Altipiano. Due giovani clarinettisti di Lusiana, Paolo Corradin e Riccardo Marolla, eseguiranno una canto ucraino che Mariostern amava intonare, citato anche negli ultimi pensieri del suo primo e celebre lungo racconto. Il tema è stato elaborato, con brevi variazioni, proprio da Bepi De Marzi, e al recente “Premio Mario Rigoni Stern” assegnato a Mauro Corona a Riva del Garda, è stato eseguito appassionatamente dai clarinettisti del Conservatorio di Trento.

La Schola Cantorum proporrà anche “Gasegt an Stearn”, la strofa che rammenta il Natale nella Storia di Tönle. Il ricordo del Lager, dove Mariostern ha sofferto per quasi due anni, verrà sottolineato dal canto del Salmo 136 nella elaborazione poetica di David Turoldo. Sessanta minuti mentre viene l’estate. E Mario aveva scritto nell’ultimo libro, Stagioni, “La primavera, non l’autunno, è la stagione per morire. Ha un odore preciso, definito, umido, fresco, vitale. Quel profumo ti promette che la vita continua anche se te ne vai: e questo è meraviglioso”.

Ecco un’esecuzione di “Lungo i fiumi” (Salmo 136).

http://youtu.be/vc8f8C5eezE

MARIO RIGONI STERN, IL RICORDO IN PAROLE E MUSICA DI BEPI DE MARZIultima modifica: 2014-06-16T13:13:04+02:00da sergiofrigo
Reposta per primo quest’articolo
Questa voce è stata pubblicata in cultura, Nordest, Senza categoria e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *