IDENTIFICATO IL PICCHIATORE COL CASCO. LA PROPOSTA GASPARRI E LA “COMPLICITA'” DEI MEDIA

casco.jpgIdentificato anche il picchiatore col casco, al corteo di martedì scorso a Roma: si chiama Manuel De Santis, è romano, ha solo vent’anni, è un pizzaiolo precario e un cane sciolto, legato però agli autonomi romani. E’ stato lui stesso a costituirsi alle autorità. Dalle immagini sembra proprio che stia facendo una specie di servizio d’ordine, assieme ad altri manifestanti, alcuni dei quali appartenenti ai centri sociali e ai collettivi del Nordest: non volevano che il corteo si fermasse per attaccare i blindati delle forze dell’ordine. Fra di loro il Corriere indicava ieri il nome di Omar Firouzi, storico leader del collettivo di Scienze Politiche a Padova.

 cristiano-casco-manuel_d111296e-0c1f-11e0-939a-00144f02aabc.shtml?fr=box_primopiano

Anche alla luce di questi sviluppi ipotizzare un secondo 7 aprile, come ha fatto ieri Gasparri, appare quanto meno azzardato, se non volutamente e pericolosamente provocatorio. Ma sull’effetto che questa sparata ha avuto sui media, segnaliamo questa interessante analisi di Luca Sofri sul suo blog  Wittgenstein

http://www.wittgenstein.it/2010/12/20/il-modulo-gasparri/

IDENTIFICATO IL PICCHIATORE COL CASCO. LA PROPOSTA GASPARRI E LA “COMPLICITA'” DEI MEDIAultima modifica: 2010-12-20T16:25:00+01:00da sergiofrigo
Reposta per primo quest’articolo
Questa voce è stata pubblicata in politica, società e contrassegnata con , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *