TG1 TROPPO FILO-GOVERNATIVO – MINZOLINI DIFFIDATO DALL’AGCOM. MA CHI PAGA LE SUE AMMENDE?

Minzolini.jpgTante discussioni, in questi giorni, sulle trasmissioni sgradite al premier (in genere con cadenza settimanale) e sulle difficoltà che esse incontrano sistematicamente in Rai, nonostante i loro alti ascolti. Si tende a sottostimare invece l’effetto della disinformazione offerta quotidianamente dai telegiornali.

Come saprete l’altro ieri l’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni ha deciso di impartire una diffida al Tg1 e un richiamo al Tg4 e a Studio Aperto. La decisione è stata presa dopo aver esaminato i dati relativi al monitoraggio per il periodo luglio-agosto-settembre del 2010 riscontrando un forte squilibrio nel tempo dedicato da Tg1, Tg4 e Studio aperto a favore della maggioranza e del Governo. “Qualora tale squilibrio perdurasse – prosegue una nota dell’Agcom – verranno adottati ulteriori provvedimenti”.

 

 

LE CIFRE DELLO SQUILIBRIO INFORMATIVO

Per documentazione, ecco i dati relativi al Tg1:

A luglio il Pdl occupa il 24% del tempo di antenna, il Pd il 9.95%, il presidente del Consiglio il 15.3%, il governo il 24.62%, la Lega Nord il 3.50%, l’Idv il 2.25%, l’Udc il 3.09%.
Ad agosto il Pdl è al 25.17%, il Pd all’11.23%, il premier al 5.18%, il governo al 12.76%, la Lega al 7.98%, l’Idv al 2.97%, l’Udc al 5.17%.
A settembre il Pdl è al 22.61, il Pd al 10.95%, il premier al 9.18%, il governo al 14.02%, la Lega al 6.51%, l’Idv al 2.69%, l’Udc al 4.97%.
Da agosto si rileva anche un tempo autonomo per Futuro e Libertà, pari al 9.08%, che a settembre sale al 10.95%.

Emilio Fede ha replicato: “non voglio richiami, perché il primo richiamo viene solo dalla mia coscienza” (e il fatto di averne una è già una notizia J). Nel suo caso, come si sa, al cuor non si comanda, più che un tg Fede fa uno show, anche se i suoi anziani spettatori non lo sanno e pensano che quello che racconta sia vero… e poi si regolano di conseguenza quando vanno a votare.

I RILIEVI DELL’OSSERVATORIO DI PAVIA

Più interessante la replica del direttore del Tg1 Augusto Minzolini, che ha dichiarato all’Ansa che c’è una disparità fra i dati dell’AgCom e quelli dell’Osservatorio di Pavia. «Questi dati – sostiene – vedono ad agosto l’istituzionale al 4,5%, il governo al 34,9%, la maggioranza al 28,7% e l’opposizione al 29,1%. A settembre l’istituzionale è al 13,7%, il governo al 36,5%, la maggioranza al 21,5% e l’opposizione al 25,6%. Come si vede i dati sono sostanzialmente in linea con la divisione 30 al governo, 30 alla maggioranza, 30 all’opposizione. E bisogna considerare che Fli è conteggiato nella maggioranza. Questa discordanza di dati è già una stranezza».

A parte che neppure in questo caso l’opposizione raggiunge mai il famoso 30%, va anche detto che le precedenti rilevazioni dell’Osservatorio di Pavia, a cui si aggrappa Minzolini, rilevavano che il Tg1 aveva riservato a tutti i partiti di opposizione (Pd, Udc e Idv in particolare) il 19,6% degli spazi. Il resto se lo spartivano il governo (43,2%) e i partiti di maggioranza (15%).

Ovviamente nulla dicono, i rilievi statistici, della qualità dell’informazione comminata dal Tg1, con la sistematica minimizzazione dei guai del governo e il massiccio utilizzo di notizie fuffa o l’enfatizzazione della cronaca (si veda il caso Sarah) con il compito specifico di togliere spazio e distrarre dalle notizie sgradite.

CHI PAGA LE AMMENDE DEL MINZO?

Per il “direttorissimo” del Tg1 si tratta del secondo richiamo in pochi mesi dopo un’ammenda di 100mila euro (rivelata dal consigliere di minoranza Rai, Nino Rizzo Nervo) comminatagli per la violazione della par condicio in campagna elettorale. Piccola questione: noi paghiamo il canone per avere un servizio pubblico degno di questo nome, e non ce l’abbiamo. Ora con quei soldi si saneranno anche le sanzioni di Minzolini? E allora perché continuare a pagare il canone?

TG1 TROPPO FILO-GOVERNATIVO – MINZOLINI DIFFIDATO DALL’AGCOM. MA CHI PAGA LE SUE AMMENDE?ultima modifica: 2010-10-23T01:41:00+02:00da sergiofrigo
Reposta per primo quest’articolo
Questa voce è stata pubblicata in Informazione e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

5 risposte a TG1 TROPPO FILO-GOVERNATIVO – MINZOLINI DIFFIDATO DALL’AGCOM. MA CHI PAGA LE SUE AMMENDE?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *