QUESTA VE LA DEVO RACCONTARE…

trenoStazione di Padova, ore 13.30. No, tranquilli, non parliamo di degrado, sicurezza, elezioni, eccetera.

Famigliola (numerosa) con padre e madre, giovani, e quattro figli a scalare, i più piccoli sui tre-4 anni. Tutti vestiti dignitosamente, ma vistosamente da grandi magazzini. Niente fronzoli, niente griffe, una sobrietà vissuta serenamente.

Il papà compra una bottiglietta di yogurt alla macchinetta che c’è al binario, e la dà al bambino più piccolo; un sorso e questo la passa al più grande e questo al terzo e via andare. Alla fine lo assaggia anche il papà, la mamma no, si sacrifica. E poi si ricomincia il giro: con una sola bottiglietta da 200 ml!

Intenerito dalla scenetta, mi domando se non sia il caso di farmi avanti e offrirgliene un’altra, poi penso che il papà potrebbe offendersi, e mentre sono lì che mi interrogo arriva il treno, diretto a Torino. Toh, mi dico: viaggiano con la Freccia Rossa. Quando il treno è fermo cercano la loro carrozza… e salgono in prima classe!

Forse possono permettersi il biglietto perchè risparmiano sullo yogurt, mi dico per consolarmi…

QUESTA VE LA DEVO RACCONTARE…ultima modifica: 2014-06-03T15:58:18+02:00da sergiofrigo
Reposta per primo quest’articolo
Questa voce è stata pubblicata in costume e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *