LEGA: SOLO UN ELETTORE SU 10 HA FIDUCIA NEL PRIMO PARTITO DEL VENETO

lega, Demos, fiducia, Zaia, Tosi, elettori, sondaggioIl primo partito del Veneto, la Lega, riscuote la fiducia di appena un elettore su 10. È il dato eclatante che emerge dal sondaggio di Demos pubblicato oggi sul Gazzettino, nell’Osservatorio del Nordest, secondo cui ad avere molta fiducia nel Carroccio sono solo 2 cittadini su 100 (si, avete letto bene: 2), mentre ad averne abbastanza sono 9.4. Rispetto allo scorso settembre il calo di fiducia è di 17 punti percentuali, rispetto al 2008 è sceso addirittura di tre quarti. A non aver nessuna fiducia nel partito di Bossi, invece, sono 62.8 elettori su 100, ad averne poca 25.5. Il paradosso è che il primo partito del Veneto è anche al penultimo posto nel gradimento, seguito solo da Fli, mentre come abbiamo scritto la settimana scorsa, nella fiducia svetta il Movimento 5 Selle.

 

 

MA LA CLASSE DIRIGENTE LOCALE DEL CARROCCIO RESISTE

Sono dati che la dicono lunga sullo scollamento ormai a livelli patologici raggiunto nel rapporto cittadini-politica; ma la dice lunga anche della schizofrenia –  o quantomeno della notevole incostanza – negli umori degli elettori. Perché nel frattempo le intenzioni di voto registrano una tenuta maggiore, come hanno dimostrato anche gli stessi risultati elettorali alle recenti amministrative, dove il Carroccio nel Veneto ha tenuto meglio che altrove, riconquistando brillantemente, tra l’altro, due piazzeforti importanti, come Verona e Cittadella; e dove il governatore Zaia continua a godere del consenso maggiore fra tutti gli altri presidenti di regione italiani.lega, Demos, fiducia, Zaia, Tosi, elettori, sondaggio

E dunque? È evidente che più che mai in questa fase di enorme confusione politica, a fare la differenza sono le persone, e su questo terreno la Lega ha saputo selezionare – soprattutto a livello di amministrazioni locali – un ceto dirigente credibile, o perlomeno in sintonia con gli umori profondi della base, dotato di una buona dose di pragmatismo, che premia evidentemente sull’ideologia, e segna le distanze con il ceto dirigente nazionale, segnato irreparabilmente dall’appartenenza alla casta, dal velleitarismo verbale e dall’inconcludenza.

LA FIDUCIA DEI LEGHISTI NEL M5S E DEL PDL NELLA LEGA

Ci sono due dati eclatanti, infine, che vanno evidenziati dalle pieghe del sondaggio, e sono quelli della fiducia incrociata fra i partiti: ebbene, tra i fedeli alla Lega la fiducia nel M5S è di oltre 10 punti superiore al totale degli elettori nordestini (36.6 contro 26.2), segno della permeabilità del Carroccio alle parole d’ordine anti-partitiche di Grillo & c, e spiegazione anche di alcune derive para-leghiste del comico genovese; il secondo dato riguarda l’atteggiamento degli alleati del Pdl nei confronti delle attuali difficoltà del Carroccio: solo il 20.9% degli elettori del Pdl (contro il 40% dei nordestini) ritiene che il Carroccio abbia perso ogni credibilità e sia destinato a scomparire; e ben il 70.3% (contro un 46.5 generale) pensa che con l’addio di Bossi e una seria pulizia interna il partito possa rifiorire. Una base su cui, evidentemente, saranno con ogni probabilità ricostruite anche le alleanze future.

LEGA: SOLO UN ELETTORE SU 10 HA FIDUCIA NEL PRIMO PARTITO DEL VENETOultima modifica: 2012-06-26T11:47:16+02:00da sergiofrigo
Reposta per primo quest’articolo
Questa voce è stata pubblicata in Caro Zaia, politica e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

3 risposte a LEGA: SOLO UN ELETTORE SU 10 HA FIDUCIA NEL PRIMO PARTITO DEL VENETO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *