CAMILLERI SUL TELEFONINO: GRATIS LA SUA PRIMA APPLICAZIONE, “LA REGINA DI POMERANIA”

Pomerania.jpgUn piccolo regalo, in occasione del Salone del Libro di Torino, per chi utilizza l’iPad o l’iPhone. Per la verità il regalo lo fa l’editore, Sellerio, ma qui lo sapete in anteprima. Dunque Andrea Camilleri ha realizzato un’applicazione sul suo ultimo libro “La Regina di Pomerania”, e la App è disponibile gratuitamente sull’Apple Store fino alla mezzanotte di lunedì.
«Faccio questa App senza sapere di che cosa mi sto occupando. Mi hanno detto devi parlare del tuo libro» spiega Camilleri nel video introduttivo in cui racconta «come è caduto nell’IPad». Al centro dell’App gli otto racconti tratti dal libro “La Regina di Pomerania e altre storie di Vigata”, riprodotti con un’interfaccia grafica che gioca sui richiami tra la lettura tradizionale su carta e le caratteristiche di navigazione dei dispositivi digitali.Pomerania2.jpg

 Le pagine dell’App riproducono i tratti della carta dei libri Sellerio e permettono ai lettori di ingrandire o diminuire il corpo dei caratteri tipografici, sfogliare le pagine come se fosse un libro vero e riprendere la lettura dove la si era lasciata. I racconti e i loro personaggi sono introdotti da otto video dell’autore nell’inedita veste di cantastorie digitale che commenta anche il testo, ne svela la genesi e suggerisce chiavi di lettura. Un glossario ipertestuale vigatese-italiano aiuta a interpretare i termini di più difficile comprensione. I contenuti inediti sono arricchiti da un gioco basato sulle copertine di tutti i libri di Camilleri. Sull’App Store è disponibile l’App con il primo video e il primo racconto, “Romeo e Giulietta”, letto dal maestro di Vigata e il video introduttivo dell’intera applicazione.

CAMILLERI SUL TELEFONINO: GRATIS LA SUA PRIMA APPLICAZIONE, “LA REGINA DI POMERANIA”ultima modifica: 2012-05-12T02:45:00+02:00da sergiofrigo
Reposta per primo quest’articolo
Questa voce è stata pubblicata in cultura, tecnologia e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *