SEGRE’, CIRRI E ALTAN e la società delllo “Spr + Eco”

spreco_01_c_copia.jpgInteressante proposta nell’ambito del Festival della Cittadinanza, in corso in questo fine settimana a Padova. Domenica alle 21 al Palazzo della Ragione si presenta “Spr + Eco”, uno spettacolo di e con Andrea Segrè e Massimo Cirri, con le immagini di Altan, che analizza e prende in giro alcune delle manifestazioni più deteriori della nostra società, che ormai non è più quella “dei consumi”, ma è diventata tout court la società dello spreco. Con buona pace di chi, letteralmente, muore di fame.

446.jpgPADOVA – Un preside universitario (Andrea Segrè), un disegnatore famoso (Francesco Tullio Altan), un conduttore radiofonico dalloEco051.jpg humour spiazzante (Massimo Cirri); e poi le canzoni di Mirco Menna eseguite col fisarmonicista Massimo Tagliata, e… due maxi carrelli della spesa e un enorme frigorifero che custodisce i “peccati” di noi consumatori: saranno questi i protagonisti – assieme naturalmente al pubblico – dello spettacolo “Spr + Eco”, che domenica alle 21 al Palazzo della Ragione di Padova chiuderà il Festival della Cittadinanza, che da un paio d’anni sostituisce Civitas, ed è dedicato al cittadino responsabile, concentrandosi sui filoni Ambiente e Territorio, Cultura e Creatività, Impegno sociale. (Dopo i dibattiti e le animazioni come il Last Minute Spritz, l’aperitivo alternativo e senza sprechi sul Liston, domenica pomeriggio nelle piazze ci saranno le performance, la musica e l’animazione coi gruppi musicali veneti).

Ma il clou della manifestazione è appunto lo spettacolo di domenica, che metterà in scena le ricerche di Segrè («persona molto intelligente, pur essendo preside della Facoltà di Agraria a Bologna», chiosa Cirri) sugli sprechi (di cibo, di farmaci, di soldi nei progetti internazionali di aiuto allo sviluppo…) che caratterizzano il nostro sistema economico. «Siamo già oltre la società dei consumi – dice Cirri – Senza lo spreco il nostro sistema collasserebbe. Il problema è che poi la gente muore di fame, ma non perchè manca il cibo, ma perchè viene buttato via».

Segrè propone una soluzione, il Last Minute Market, che riciclando 130 tonnellate di cibo invenduto nel corso dell’anno, in un solo ipermercato, assicura 700 pasti al giorno alla mensa dei poveri.

Grande spazio anche alla musica: quella, elegante e impegnata, di Mirco Menna, cantautore bolognese tra i più apprezzati della nuova scena italiana che interviene con i suoi brani originali affiancato da Massimo Tagliata, fisarmonicista tra i più noti a livello nazionale. “Manna dal cielo”, “Il descaffalatore”, “L’emergenza” sono alcuni dei brani originali che introducono e commentano il fitto dialogo dei protagonisti, dove i nostri comportamenti quotidiani, insieme ad alcuni perversi meccanismi del mercato globale, ci vengono spiegati con ironiche “istruzioni per l’uso”.

Lo spettacolo prevede il coinvolgimento diretto del pubblico in sala.

SEGRE’, CIRRI E ALTAN e la società delllo “Spr + Eco”ultima modifica: 2010-05-08T11:54:00+02:00da sergiofrigo
Reposta per primo quest’articolo
Questa voce è stata pubblicata in Proposte e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *