LA STRAGE DEI BAMBINI BELGI, E IL DOLORE INSENSATO DEI GENITORI

bambini.jpgNon riesco a concepire nulla di più straziante di quel viaggio dei genitori dei bambini belgi verso il luogo dell’ecatombe, sulle montagne svizzere, senza sapere se i loro figli erano vivi o morti.

Vi segnalo questo commento di Ferdinando Camon, una delle riflessioni più umane, acute e profonde sul doloroso “non-senso” di queste morti.

articolo_2012_03_15_22BambiniMorti.htm

Su questo tema lo scrittore aveva recensito, qualche settimana fa, il libro scritto dallo psichiatra padovano Diego De Leo (con altri colleghi) per cercare di metabolizzare la perdita di due figli in giovane età e dare un aiuto ad altri genitori nella stessa situazione.

articolo_2012_02_04_LuttoPerditaFiglio.htm

LA STRAGE DEI BAMBINI BELGI, E IL DOLORE INSENSATO DEI GENITORIultima modifica: 2012-03-16T12:56:29+01:00da sergiofrigo
Reposta per primo quest’articolo
Questa voce è stata pubblicata in cultura, giovani e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *