CATTIVI PENSIERI: TANGENTI ROSSE E PARROCI “AVARI”

CARO PENATI, SE BUSTARELLE DEVONO ESSERE, ALMENO CHE SIANO SOSTANZIOSE

Penati.jpgC’è un po’ da vergognarsi a simpatizzare per il Pd di questi tempi: ma come, leggiamo delle fuoriserie di Milanese, del giro milionario di Papa, dei Rolex di quello e delle vacanze al Cristallo di Cortina di quell’altro, delle bustarelle sontuose attribuite alle varie cricche del centro-destra, e poi salta fuori che a Penati trovano in casa 11mila euro? Cioè, non ci compri neanche una Panda con quei soldi! E poi quelle tranche di tangenti, che uno quasi si imbarazza a chiamarle così, da stipendietto impiegatizio…

Chi l’ha detto che non sono stati tagliati anche i costi della politica? Mario Chiesa, nel 1992, cercò di affogare nello sciacquone 37 milioni di lire. Qui non ci si recupera nemmeno l’inflazione…

Ecco, tutti dicono che ogni uomo ha un prezzo: l’importante, dico io, è che questo prezzo, almeno, sia elevato. Qui non ci siamo proprio! Spero almeno che Penati si inventi che quelli erano i soldi per le mance… o per le elemosine.

DON ANDREA E I VU’ CUMPRÀ: MA LA CARITÀ NON È NEL VANGELO?

Vucumpra.jpegA proposito di elemosine: da sempre si discute, fra buonisti, se sia opportuno darla o meno, avendo ben presente il rischio di sgravarsi la coscienza con una moneta, senza aiutare davvero il beneficiario, né spingerlo ad affrontare le cause della sua indigenza. Don Andrea Vena, parroco di Bibione, ha tagliato la testa al toro: domenica mattina si è tolto l’abito talare, ha indossato la maglietta “Illegal? No, thanks” e ha preso parte alla marcia dei commercianti del litorale contro i venditori abusivi, senza rinunciare però alla sua predica: “Non fate la carità, non acquistate da queste persone – ha detto – è un atto illegale”.

A parte che acquistare è una cosa e fare la carità è un’altra, ma è tutto qui quello che don Andrea riesce a ricavare dalla sua frequentazione quotidiana col Vangelo? Non gli diranno proprio nulla di diverso la parabola del giovane ricco, la storia del buon Samaritano, le parole di Gesù “Ero straniero e mi avete accolto”?  E cosa avrebbe fatto se una sera avesse bussato alla porta della sua canonica una coppia di poveri stranieri, lui anziano e lei alla vigilia del parto? Temiamo di saperlo…

CATTIVI PENSIERI: TANGENTI ROSSE E PARROCI “AVARI”ultima modifica: 2011-08-03T11:36:09+02:00da sergiofrigo
Reposta per primo quest’articolo
Questa voce è stata pubblicata in Cattivi pensieri, immigrazione, politica, società e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a CATTIVI PENSIERI: TANGENTI ROSSE E PARROCI “AVARI”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *