E questa l’avete mai vista?

//sergiofrigo.myblog.it/media/00/00/4203632040.7.JPGSempre Mark Quinn, all’isola di San Giorgio a Venezia: sculture di marmo, ognuna con qualche mutilazione o… anomalia.

Quindi una testa-autoritratto, realizzato col suo stesso sangue opportunamente trattato, e altre opere fra le 50 esposte, fra cui lo spettacolare allestimento concepito appositamente per l’Isola di San Giorgio, il ciclo Evolution (2005): serie di dieci monumentali blocchi di marmo raffiguranti feti di varie dimensioni, che riproduce il mistero della vita come dono extraterreno che emerge dalla laguna.

Nelle intenzioni di Marc Quinn – che da sempre attua una profonda indagine su alcuni temi privilegiati, quali il rapporto tra arte e scienza, il corpo umano e i suoi meccanismi di sopravvivenza, la vita e la sua conservazione, la bellezza e la morte – l’antologica alla Fondazione Giorgio Cini che aprirà al pubblico il 29 maggio 2013 è un “viaggio dalle origini della vita” e celebra, attraverso opere originali, “il timore e la meraviglia nei confronti del mondo in cui viviamo”.

foto-35.JPG       foto-34.JPG

 

29 Maggio – 29 Settembre 2013, ore 10-19 tutti i giorni
Isola di San Giorgio Maggiore, Venezia
Ingresso libero

E questa l’avete mai vista?ultima modifica: 2013-05-28T01:57:54+02:00da sergiofrigo
Reposta per primo quest’articolo
Questa voce è stata pubblicata in cultura e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *