CASO MEREDITH, E IL PESO DI ESSERE UN PAESE DEBOLE

Meredith, Perugia, Amanda, estradizione, marò, India, UsaAlla luce della sentenza di oggi Meredith, Perugia, Amanda, estradizione, marò, India, Usasull’uccisione di Meredith Kercher è malfidenza ipotizzare che Amanda Knox sia stata assolta in primo grado per consentirle di tornare in America e non farsi più vedere nel nostro paese, processo o non processo? Dopo i casi del Cermis e di Nicola Calipari si accettano scommesse sull’applicazione americana dell’accordo per l’estradizione in caso di condanna.

L’amara verità è che i rapporti di forza fra gli stati non hanno nulla a che vedere con la giustizia e con il diritto, il cui rispetto scatta invece per gli stati più deboli: vedasi il caso dei nostri marò riportati in India, paese che a differenza di quanto pensiamo in Italia è ormai un gigante economico e politico.

UN’EUROPA PIU’ UNITA CI ASSICUREREBBE MAGGIORI RISPETTO INTERNAZIONALE

Anche per questo motivo si dovrebbe procedere più celermente alla costruzione di una vera Unione Europea, anche in campo giuridico, in modo da assicurarsi una maggior forza nelle relazioni con i paesi forti e di conseguenza anche una maggior tutela per i propri cittadini: è probabile che il “caso marò” avrebbe avuto un diverso esito se si fosse coinvolta l’Europa nella vicenda. E forse anche il “caso Perugia”.

CASO MEREDITH, E IL PESO DI ESSERE UN PAESE DEBOLEultima modifica: 2013-03-26T13:41:49+01:00da sergiofrigo
Reposta per primo quest’articolo
Questa voce è stata pubblicata in cronaca, Esteri e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *