IL CASO SALLUSTI, TRA GALERA E LIBERTA’ DI DIFFAMARE

Sallusti.jpgHo avuto Alessandro Sallusti per circa sei mesi come vicedirettore al Gazzettino, una quindicina di anni fa; avevo con lui un buon rapporto, professionalmente era molto bravo e si disinteressava completamente della politica. Non so cosa gli sia successo in seguito…

Questo per dire che non nutro animosità nei suoi confronti, anche se adesso tutto mi separa da lui politicamente, professionalmente e direi anche umanamente, se gli umani si giudicano per le cose che fanno.

Spero anche che il direttore (dimissionario) del Giornale non vada in galera per la vicenda dell’articolo su Libero, che qui lascio ricostruire nel dettaglio ad Alessandro Robecchi http://webcache.googleusercontent.com/search?q=cache%3Awww.alessandrorobecchi.it%2Findex.php%2F201209%2Fdue-o-tre-cosucce-sul-caso-del-martire-sallusti-e-perche-non-e-il-caso-di-piangere%2F&sugexp=chrome%2Cmod%3D3&sourceid=chrome&ie=UTF-8.

SE LA PASSA LISCIA, QUALCUNQUE DIRETTORE POTRA’ MASSACRARE IMPUNEMENTE UN NEMICO

La domanda però che vorrei porre a lui che si atteggia da martire, e a tutti coloro che si stracciano le vesti per la libertà d’espressione violata, fingendo che di questo si tratti, e non invece di una pura e semplice diffamazione, è la seguente: vogliamo che passi il principio che un direttore di giornale può scrivere (o commissionare) un articolo anonimo che dice scientemente il falso su un suo nemico, rovinandone la reputazione, e poi la faccia franca con la scusa che non ricorda chi ne era l’autore? Ripeto, non auguro il carcere a Sallusti, ma non credo nemmeno che una modesta sanzione pecuniaria sia una pena sufficiente. E ricordiamo che il “cecchinaggio” degli avversari politici sul Giornale e su Libero è pratica quotidiana, non incidente di percorso, come ben sanno i giornalisti italiani, ma anche la classe dirigente, si veda la querelle di un paio di anni fa tra Emma Marcegaglia e il Giornale che qui ricostruisco.

il-caso-marcegaglia-non-e-una-manovra-di-berlusconi-e-qualco.html

IL CASO SALLUSTI, TRA GALERA E LIBERTA’ DI DIFFAMAREultima modifica: 2012-09-27T02:19:00+02:00da sergiofrigo
Reposta per primo quest’articolo
Questa voce è stata pubblicata in Informazione e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

8 risposte a IL CASO SALLUSTI, TRA GALERA E LIBERTA’ DI DIFFAMARE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *