MEZZA ESTATE, E IL SOLE BATTE IN TESTA…

Gli strani effetti del gran caldo di questi giorni…

IL RIFIUTO… DEL RIFIUTO

Abano, Treviso, gatto, padrone, rifiuti, Selvazzano, Luca Caudio, poveri, italianiSi sa che smaltire i rifiuti è un costo per la collettività, anche se il rifiuto in sé può rappresentare un valore. Ebbene, in una cittadina del padovano, Selvazzano, qualcuno si è preso la briga di denunciare un grave reato, compiuto dai soliti ignoti extracomunitari: i criminali si recano nei pressi della locale discarica e cercano di portarsi via gli oggetti scartati dai residenti. Uno dice: ci fanno un favore, riducendo il costo dello smaltimento e riciclando i nostri sarti. E invece no, il rifiuto è mio e non te lo do, piuttosto me lo riporto a casa. Un esponente del Pd ha addirittura allertato le forze dell’ordine, che evidentemente di questi tempi altrimenti si annoierebbero senza niente da fare…

ABANO, POVERI DOC

Abano, Treviso, gatto, padrone, rifiuti, Selvazzano, Luca Caudio, poveri, italianiPer fortuna i cittadini di Abano non sempre danno ascolto al loro sindaco, Luca Claudio, che cento ne fa e non ne pensa nessuna.

Nei giorni scorsi dunque il funambolico primo cittadino termale ha diffuso una lettera alle associazioni del volontariato che operano nel territorio aiutando i cittadini stranieri (quelli economicamente nelle difficoltà maggiori perché privi di qualsiasi copertura familiare alle spalle), per invitarle a concentrarsi piuttosto sui poveri locali, a Denominazione d’Origine Controllata, che il Comune non riesce a tutelare adeguatamente.

Per fortuna, dicevamo, i suoi amministrati devono aver imparato a dare il giusto peso alle uscite di Claudio: qualcuno ricorderà infatti che il sindaco qualche tempo fa aveva invitato tramite i display del Comune gli aponensi a diventare cittadini stranieri, per protestare contro l’immigrazione clandestina. Se qualcuno gli avesse dato retta a suo tempo, con che faccia adesso si presenterebbe agli uffici comunali a chiedere aiuto?

IL GATTO DELLE DUE PADRONE

A Treviso due donne litigano per contendersi i favori di un gatto.Abano, Treviso, gatto, padrone, rifiuti, Selvazzano, Luca Caudio, poveri, italiani  Oreste, così si chiama il felino, otto mesi fa viene investito da un’auto e affidato dalla prima padrona alle lunghe e costose cure di una clinica veterinaria: alla fine la parcella da saldare sarà di quasi 4mila euro, troppi per la donna, che decide di lasciare Oreste dov’è. Il nostro eroe non si perde d’animo, e trova il modo di ingraziarsi un’amica del veterinario, che a quanto riferisce l’Ansa decide di accollarsi una buona metà del… riscatto pur di portarselo a casa. Peccato che la seconda padrona abiti (pur senza conoscerla) proprio vicino alla prima, e che il gatto a questo punto decida di fare la spola tra le due case: suscitando la gelosia delle due donne. Finisce a urla, tanto da richiedere l’intervento della polizia, che alla fine promuove una specie di affidamento condiviso: a tenersi Oreste sarà la padrona 2, ma lui sarà libero di frequentare anche la padrona 1, a suo piacimento.

Un lieto fine che sembra scritto apposta per ripagare le sofferenze dei troppi animali domestici che proprio in questi giorni vengono abbandonati in giro per l’Italia dai padroni in viaggio per le vacanze.

MEZZA ESTATE, E IL SOLE BATTE IN TESTA…ultima modifica: 2012-08-16T01:51:27+02:00da sergiofrigo
Reposta per primo quest’articolo
Questa voce è stata pubblicata in costume, società e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *