DALLE OLIMPIADI ALLA VITA REALE: LA DIFFERENZA TRA LITIGARE E FARE SQUADRA

 Dicono in tanti che con la crisi è aumentata la litigiosità nella società italiana: accade non solo alle Olimpiadi, ma anche sulle strade, nei condomini, nei posti di lavoro… Dover rinunciare a qualcosa non mette di buon umore nessuno, e affrontare serenamente delle privazioni inattese non è da tutti: preferiamo pensare che sia colpa degli altri, altri su cui scaricare le nostre frustrazioni.

NUOTATORI2.jpgLo stiamo vedendo anche in questi giorni alle Olimpiadi, nei team più attesi alla prova e che invece hanno fornito le prestazioni più deludenti, come il nuoto, o il canottaggio: per quanto riguarda i nuotatori è lampante la diversità fra le foto degli europei del 2010 con quelle di oggi, nuotatori.jpge a stridere sono anche i commenti, quell’enfatizzare l’unità della squadra, due anni fa, a confronto col gettarsi addosso reciprocamente le colpe oggi, in testa il capitano Magnini, che soffia pubblicamente sul fuoco invece di mantenere l’understatement che ci si aspetterebbe da chi ricopre quel ruolo.

Il successo, come il benessere diffuso, è il miglior collante di un gruppo o di una comunità, mentre la sconfitta o la penuria sono le nemiche peggiori della coesione.

Tutto questo vale anche nella vita di ogni giorno, soprattutto per coloro che sono più colpiti dalle difficoltà economiche. E anche nella vita di ogni giorno in troppi facciamo come Magnini: prima di tutto diamo la colpa agli altri, per esorcizzare il sospetto di avere delle responsabilità magari indirette nella situazione generale; in secondo luogo cerchiamo di allontanare da noi, passandola agli altri, l’amara coppa dei sacrifici. C’è anche un terzo comportamento, visto puntualmente all’opera tanto nella vita reale che nello sport: fare da soli, arrangiarsi, e tanto meglio se i compagni affondano… FIORETTO.jpg

Peccato che a vincere le medaglie, poi, siano piuttosto coloro i quali – come le nostre fiorettiste – a onta delle antipatie personali nei momenti decisivi sono capaci di fare squadra.

DALLE OLIMPIADI ALLA VITA REALE: LA DIFFERENZA TRA LITIGARE E FARE SQUADRAultima modifica: 2012-08-05T18:03:10+02:00da sergiofrigo
Reposta per primo quest’articolo
Questa voce è stata pubblicata in società, sport e contrassegnata con , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *