DOPO LA POLITICA, LO SPORT E LA CHIESA: DAL DEGRADO NON SI SALVA NULLA, E INVECE DI FARE PULIZIA ASPETTIAMO LO TSUNAMI

corruzione, calciopoli, chiesa, vaticano, indignazione, pulizia, scandaloMa è possibile che non riusciamo a conservarci niente? Dopo i politici, a remengo anche il Papa! E dopo il ciclismo, a puttane anche il calcio! (E ad opera di ragazzi ai quali il destino aveva dato tutto, salvo il senso del limite). Per non dire del sindacato, dell’imprenditoria, della scuola o del giornalismo… E vedrete quanto dureranno i Cinquestellini!

Viviamo in un paese adulterato e degradato, che pare tenuto insieme soltanto da un cieco cupio dissolvi.  La suprema legge nazionale non è la Costituzione, ma la corruzione. E la terapia italiana non è fare umilmente pulizia, a partire da noi stessi, ma indignarsi per i peccati degli altri. Se Cristo avesse detto “Chi è senza peccato” qui da noi, sarebbe morto lapidato e poi finito sepolto sotto un enorme cumulo di pietre.

Non auspico uno tsnunami, sia chiaro: quello lascia dietro macerie s possibile anche peggiori. Ma se nessuno si mette in testa di cominciare a sgombrare dall’immondizia il proprio cortile (senza beninteso trasferirla in quello del vicino), e poi impegnarsi a non produrne dell’altra, credo che potremo fare tutti i sacrifici del mondo, sviluppare tutti i possibili piani per la crescita dell’economia, avviare tutti i programmi di assistenza sociale, ma sempre in mezzo ai rifiuti vivremo.

DOPO LA POLITICA, LO SPORT E LA CHIESA: DAL DEGRADO NON SI SALVA NULLA, E INVECE DI FARE PULIZIA ASPETTIAMO LO TSUNAMIultima modifica: 2012-05-29T02:19:28+02:00da sergiofrigo
Reposta per primo quest’articolo
Questa voce è stata pubblicata in costume, società e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a DOPO LA POLITICA, LO SPORT E LA CHIESA: DAL DEGRADO NON SI SALVA NULLA, E INVECE DI FARE PULIZIA ASPETTIAMO LO TSUNAMI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *