CANOVE (ALTOPIANO): LE PICCOLE MANIE DEI TURISTI E IL RISCHIO-SPECULAZIONI

//sergiofrigo.myblog.it/media/02/02/4203632040.2.JPGGli “altri” sono sul Corso di Asiago con giacconi mimetici, pantaloni militari e scarponi da trekking; facoltativa, per il momento, la picozza… Un equipaggiamento da “avventure d’alta quota” per affrontare un cappuccino o un aperitivo con patatine… Ma se non si è vestiti così non si è “a la page”.

Piuttosto: a Canove si torna a parlare di una mega-lottizzazione, già sventata negli anni Settanta da una sollevazione popolare, che riguarderebbe proprio il terreno che vedete in fotografia. D’altra parte a governare il Comune è lo stesso sindaco di allora, che ha il mio stesso cognome…

A MARCESINA INVECE UN SUPER-PARCHEGGIO

Per la piana di Marcesina invece, che si estende alle spalle di Asiago e Gallio fino a Foza ed Enego, a circa 1500 metri di quota, si parla di un mega-parcheggio da 900 posti auto e camper al servizio di nuovi impianti sciistici (anche se le discese quassù sono quelle che sono, e di neve se ne vede sempre meno), finanziato con i soldi per le località di confine messi a disposizione dal Trentino. Per saperne di più segnalo questo sito:

?page_id=20

CANOVE (ALTOPIANO): LE PICCOLE MANIE DEI TURISTI E IL RISCHIO-SPECULAZIONIultima modifica: 2012-04-30T17:47:00+02:00da sergiofrigo
Reposta per primo quest’articolo
Questa voce è stata pubblicata in ambiente, costume, Nordest e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *