FREQUENZE TV: I CITTADINI SONO CHIAMATI A “DARE” ALLO STATO, BERLUSCONI VUOLE CONTINUARE A PRENDERE

Berlusconi, frequenze, televisione, beauty contest, governo, Monti, Pdl, AlfanoCredo che una delle manifestazioni più tipiche della vecchiaia sia l’incapacità di registrare i cambiamenti. Solo in questo modo si spiegano infatti i fulmini di Berlusconi contro il Governo Monti per la vicenda delle frequenze televisive: sembra infatti incredibile, ma a cinque mesi dalle sue dimissioni, in una situazione in cui è cambiato davvero tutto (nella politica e nell’economia), l’ex leader è ancora lì a tentare di applicare la regola che è stata il filo conduttore di tutta la sua esperienza imprenditoriale e politica: lucrare indebiti benefici privati dallo Stato, per sé e per la propria azienda, cristallizzando questo privilegio entro un vasto e articolato sistema di leggi ad personam.

E tutto ciò mentre il Governo sta dicendo chiaramente (fin troppo!) a tutti i cittadini che non c’è più un euro da spendere per nessuno, e semmai che ognuno è chiamato a fare la propria parte aprendo il portafogli per contribuire al risanamento dei conti pubblici.

 

UN PARTITO ANCORA ASSERVITO AGLI INTERESSI DEL CAPO

Quello che è stupefacente è però che dietro a Berlusconi ci sia ancora una nomenclatura (e in essa lo stesso segretario Alfano) che segue il vecchio capo su questa strada finendo per mettere a repentaglio la stabilità del governo, incuranti dei moniti dell’Europa (che annunciava sanzioni se si fosse continuato su quella strada) e senza neppure riuscire a spiegarne all’opinione pubblica le ragioni.

Sarà anche per questi motivi che il partito sta scivolando nei sondaggi verso il 20%? Forse anche gli elettori berlusconiani hanno finalmente capito che anche in Italia un’altra destra è possibile?

Oppure sono Monti-Passera-Fornero – che hanno deciso di continuare per la loro strada – che hanno improvvisamente svoltato a sinistra, a insaputa di Bersani e del Pd?

FREQUENZE TV: I CITTADINI SONO CHIAMATI A “DARE” ALLO STATO, BERLUSCONI VUOLE CONTINUARE A PRENDEREultima modifica: 2012-04-19T10:20:50+02:00da sergiofrigo
Reposta per primo quest’articolo
Questa voce è stata pubblicata in Informazione, politica e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a FREQUENZE TV: I CITTADINI SONO CHIAMATI A “DARE” ALLO STATO, BERLUSCONI VUOLE CONTINUARE A PRENDERE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *