INVITO AGLI ELETTORI DEL PD: A PASQUETTA TUTTI A VILLA CALEARO!

PD.jpegCari amici del Pd veneto,

  lunedì 9 aprile, giorno di Pasquetta, siete tutti invitati a trascorrere una giornata in allegria nella splendida villa che vedete a fianco, nella lussureggiante terra vicentina. Il proprietario sarà lieto di mettere a vostra disposizione il suo vasto parco e i suoi lussuosi saloni, provvedendo anche al buffet, in segno di gratitudine nei vostri confronti: voi non lo sapete, infatti (almeno non lo sapevate fino a ieri) ma siete stati voi a contribuire all’acquisto, eleggendolo in Parlamento, dove egli può ora guadagnarsi ogni mese i 12mila euro che gli servono per coprire il mutuo per comperarsi questa dimora. Egli vi è tanto più riconoscente in quanto consapevole che un mutuo del genere, che lui deve sostenere mensilmente, voi potreste permettervelo solo… spalmato su due anni.

Villa.jpeg

Nell’occasione il proprietario comunicherà anche le sue dimissioni dal Parlamento, per non dover più sottrarre al suo prezioso lavoro di imprenditore quei due-tre giorni al mese necessari per andarsi a tagliare i capelli dal barbiere di Montecitorio e rinnovare i permessi per i viaggi gratis sui treni; dimissioni irrevocabili, ma senza fretta, con calma, quando avrà terminato di coprire il mutuo e pagato le ultime rate della sua Porsche con targa slovacca.

 

LE COLPE DI VELTRONI, MA ANCHE QUELLE NOSTRE

CalearoVeltroni.jpegTravolto dalle critiche Walter Veltroni – che a suo tempo ha voluto fortemente Massimo Calearo, posizionandolo in testa alla lista del Pd veneto – ha dichiarato che si tratta di una “persona orrenda”, ma ha aggiunto che a volerlo candidare è stato tutto il Pd, all’unanimità, e che comunque tanti in Parlamento si comportano ancor peggio, e che lui non accetta lezioni da chi “ha fatto cadere due volte i governi di centro sinistra con il proprio estremismo”.calearo,pd,parlamento,villa,berlusconi,scilipoti,porsche,democratici

Sapete che vi dico? Che Veltroni farebbe meglio ad andarsi a nascondere, invece di nascondersi dietro le colpe degli altri; anche se in fondo in fondo qualche ragione ce l’ha! Vista la protervia con cui il vertice lo ha imposto  a un territorio decisamente contrario (non occorreva sentire i democratici veneti e i sindacalisti, bastavano i suoi colleghi imprenditori), noi simpatizzanti del Pd dovevamo a suo tempo semplicemente non votarlo, cambiare partito, astenerci. E invece avanti a testa bassa, come pecoroni! E mi ci metto io per primo, anche se qualche resistenza nel mio piccolo l’avevo abbozzata, come potete leggere nel mio botta e risposta proprio con Calearo sulla rivista Nordesteuropa.it

 CalearoScilipoti.jpeg massimo-calearo-ecco-cosa-ci-prometteva-due-anni-fa.html

INVITO AGLI ELETTORI DEL PD: A PASQUETTA TUTTI A VILLA CALEARO!ultima modifica: 2012-04-02T02:19:00+02:00da sergiofrigo
Reposta per primo quest’articolo
Questa voce è stata pubblicata in politica, Satira e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

5 risposte a INVITO AGLI ELETTORI DEL PD: A PASQUETTA TUTTI A VILLA CALEARO!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *