DALLA CINA CON TERRORE: E’ NATO MONTISCONI

Oddio, è un incubo, è tornato! C’è di nuovo un premier che sostiene di avere il consenso del popolo, spernacchia i partiti e vuole licenziare i sindacati, che va all’estero a lamentarsi del suo paese, che parla al telefonino di beghe italiane mentre il presidente degli Stati Uniti (non la squinzia della Merkel) sta parlando di lui, col presidente Napolitano che si aggira sconsolato per il Quirinale mettendosi le mani nei capelli (si fa per dire) ed esclamando “Ho creato un mostro!”. 

E c’è di nuovo il direttore monti,andreotti,governo,lavoro,partiti,articolo 18,cina,poteredi “Chi”,Monti, Berlusconi, Montisconi, Cina, partiti, SIgnorini, Chi, premer Alfonso Signorini, che si aggira per la casa del premier, raccogliendo indiscrezioni sulla sua vita privata e confezionando pagine agiografiche, da cui apprendiamo che anche lui indossa cravatte Marinella…

Insomma, manca soltanto la colonna sonora di Apicella, ma la metamorfosi è ormai completa: è nato Montisconi…

DALLA CINA CON TERRORE: E’ NATO MONTISCONIultima modifica: 2012-03-29T01:39:00+02:00da sergiofrigo
Reposta per primo quest’articolo
Questa voce è stata pubblicata in politica, Satira e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a DALLA CINA CON TERRORE: E’ NATO MONTISCONI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *