MONTI, IL PD E I MISTERI DEI SONDAGGI: E SE AVESSE RAGIONE VENDOLA?

MontiBersani.jpegSondaggio di Ipr Marketing ieri sera a Piazza Pulita, da far venire il mal di testa a Bersani (e non solo): secondo la maggioranza degli italiani il governo Monti è più vicino al centro-destra (42%) che al centro-sinistra (17%). Concordano sia la maggioranza degli elettori del Pdl (46%, si immagina gongolando) che quelli del Pd (41%, presumibilmente bestemmiando).

 

La domanda successiva però dice: se ci fosse un partito di Monti, cosa fareste? L’89% dei pidiellini rimarrebbe fedele al proprio partito (forse sono rimasti solo gli irriducibili…) ma ben il 30% dei democratici tradirebbe il Pd per il premier (solo il 44% assicura la sua fedeltà comunque).

Deduzione: non solo il Pd appoggia un governo che per buona parte dei suoi elettori è di centro-destra, ma un terzo di essi correrebbe a votarlo se si presentasse alle elezioni. Mi secca ammetterlo, ma se avesse ragione Vendola su Veltroni & c? (e tra l’altro sarebbe un bel problema anche per lui…)

Corollario: perché diavolo gli elettori del Pdl non andrebbero a votare un governo che considerano di centro-destra? Forse perché Monti porta il loden e non ha bisogno dei tacchi né del riporto?

MONTI, IL PD E I MISTERI DEI SONDAGGI: E SE AVESSE RAGIONE VENDOLA?ultima modifica: 2012-03-02T16:21:15+01:00da sergiofrigo
Reposta per primo quest’articolo
Questa voce è stata pubblicata in politica e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

5 risposte a MONTI, IL PD E I MISTERI DEI SONDAGGI: E SE AVESSE RAGIONE VENDOLA?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *