GLI EMIGRANTI, GLI IMMIGRATI E QUEI MINATORI MORTI DI… SCOLIOSI

OK trio migrazioni montebelluna light.jpgVoglio ringraziare qui i molti amici che ieri sera sono venuti al Centro San Gaetano di Padova per il nostro spettacolo “Migrazioni, il racconto cantato”, col sottoscritto, Rachele Colombo e Emanuela Cananzi. Mi è sembrata una bella serata, e mi hanno fatto piacere soprattutto i complimenti arrivati da molti immigrati presenti; prossimamente cercherò di pubblicare qui qualche foto e qualche brano video (scusate, ma in questo periodo trascuro un po’ il blog per troppi altri impegni…)

 

I presenti però ieri sera hanno imparato, grazie a me, anche una cosa che probabilmente non sapevano: che buona parte dei quasi mille minatori italiani emigrati nel Belgio morti negli anni ’50 sono deceduti a causa della… scoliosi. Qualcuno si è anche immaginato, per spiegarselo, che si trattasse degli effetti delle contorsioni che dovevano compiere quei lavoratori per muoversi in cunicoli a volte più stretti di un metro.

Naturalmente sono morti, invece, di silicosi.

I corti circuiti mentali alle volte producono effetti esilaranti, anche se applicati alle tragedie.

GLI EMIGRANTI, GLI IMMIGRATI E QUEI MINATORI MORTI DI… SCOLIOSIultima modifica: 2012-02-27T11:26:40+01:00da sergiofrigo
Reposta per primo quest’articolo
Questa voce è stata pubblicata in immigrazione e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *