“NELLA MORSA DELLA W”, IL FANTA-ROMANZO DELLA CRISI: CAPITOLO 3, IL CANTO DEL CIGNO (NERO)

W.jpegCome cicale incuranti della recessione incombente io e altri dieci milioni (almeno!) di italiani cerchiamo inutilmente di sfuggire alle angosce economiche e all’afa soffocante nel mare istriano, passando da una nuotata a una doccia, ingollando ettolitri di  Coca Cola e percorrendo con la lingua migliaia di chilometri attorno a montagne di gelato gocciolante: che civiltà decadente, meritiamo di finire sommersi da una colata di stracciatella…gelato,jpg.jpg

Nel mio romanzo sulla crisi a W questi sarebbero gli ultimi momenti sereni, anche se incupiti da foschi presagi. Il canto del cigno di una civiltà, insomma. Ma a ricordarci di quale pericolosissimo cigno stiamo parlando ecco un articolo sul Sole di domenica di Pierpaolo Benigno… che di Benigno in realtà ha molto poco.

timori-cigno-nero-141249.shtml?uuid=AaAx5sxD

“NELLA MORSA DELLA W”, IL FANTA-ROMANZO DELLA CRISI: CAPITOLO 3, IL CANTO DEL CIGNO (NERO)ultima modifica: 2011-08-23T01:45:46+02:00da sergiofrigo
Reposta per primo quest’articolo
Questa voce è stata pubblicata in economia, società e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *