LA MANOVRA, LE TASSE, E UN GOVERNO CHE TIRA A CAMPARE, GRAZIE AI GIOCHINI DELLA LEGA E DI SCILIPOTI SUL “CASO PAPA”

Scilipoti.jpegConfesso di essere stato un estimatore di Tommaso Padoa Schioppa, nella sua battaglia in difesa delle tasse. Eppure, di fronte all’uso che il ceto politico ma anche la macchina amministrativa pubblica fanno di esse, mi viene da pensare che forse non ha tutti i torti Luca Ricolfi, che nel suo duro commento di lunedì mattina sulla manovra e sul mancato taglio delle tasse anticipava lucidamente quanto è avvenuto nelle ore successive, e soprattutto quanto accadrà nel prossimo futuro.

E anche il governativo Oscar Giannino, ieri sul Gazzettino, proponeva un’analisi molto drammatica della situazione del Paese, arrivando anche lui (non il solito Ezio Mauro) a caldeggiare tra le righe un cambio di governo.

LA LEGA: FARE UNA COSA FACENDO CREDERE AI PROPRI ELETTORI DI VOLERNE FARE UN’ALTRA

Ebbene, in tutto questo Berlusconi fa il suo lavoro (resistere, resistere, resistere!); la Lega appare impegnata nel fare una cosa facendo credere ai propri elettori di farne un’altra (“votiamo si all’arresto di Papa, ma lasciando libertà di coscienza ai parlamentari”) e il servo schiocco Scilipoti mette la sua faccia già pesantemente compromessa nell’escamotage che dovrebbe salvare tutti, il voto segreto; così i leghisti possono dire di aver votato si all’arresto, BossiBer.jpeg mentre invece  una parte di essi voterà no, per salvare il governo e la propria poltrona; nella speranza di poter scaricare la responsabilità dell’eventuale no all’arresto ai franchi tiratori dell’opposizione.  Alla faccia della responsabilità, e degli interessi del Paese.

gEditoriali.asp?ID_blog=25&ID_articolo=8992 

oscar-giannino-nulla-puo-essere-escluso-se-leuropa-non-da-una-quadra-alla-crisi-greca-e

 

 

 

 

 

 

LA MANOVRA, LE TASSE, E UN GOVERNO CHE TIRA A CAMPARE, GRAZIE AI GIOCHINI DELLA LEGA E DI SCILIPOTI SUL “CASO PAPA”ultima modifica: 2011-07-20T02:14:00+02:00da sergiofrigo
Reposta per primo quest’articolo
Questa voce è stata pubblicata in politica e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *