QUI SARDEGNA, GLI “STRANI CONSIGLI” DELL’AZIENDA DI SOGGIORNO

 

Sardegna.jpgCaro dottor Frigo,

a beneficio della Sua famiglia e della famiglia Bruttomesso, ci pregiamo inoltrarVi alcune informazioni sul Vostro prossimo azzeccato soggiorno nella nostra terra. Distinti saluti.

Checco Porcu*

direttore azienda soggiorno

 

*Porcu in veneto significa Jori…

 

Sardegnaschema.jpgGentili coppie Frigo & Bruttomesso,

      con vivo piacere apprendiamo della Vostra scelta di privilegiare la nostra regione (che come voi sapete ha dato i natali a illustri personaggi a Voi vicini) quale meta delle Vostre vacanze estive 2011: siamo certi che anche negli anni a venire NON LE DIMENTICHERETE. Ci piace in particolare sottolineare, senza nulla togliere al rilievo della presenza della famiglia del dottor Frigo (letterato, giornalista, scrittore, conferenziere, curatore, mentore ecc., nonché uomo di rare virtù e di vizi scelti), la scelta della famiglia Bruttomesso, che ci consentirà di ottenere dalle principali agenzie internazionali di rating (Fitch, Moodie’s, Standard & Poor, Pittalis & Pittalis) il marchio delle tre B (Berlusconi, Briatore e Bruttomesso).

      Ci permettiamo di inoltrarVi alcune informazioni e anticipazioni sulla Vostra vacanza, onde renderla più pianificabile. A Vostra disposizione per lo sbarco sulle nostre coste è il traghetto “Inferi”, della compagnia Caron Dimonio s.r.l.(società radicalmente liquida). Il capitano Belfagor sarà a Vostra completa disposizione per ogni esigenza a bordo. Entrando in cabina, non fate caso alla scritta sopra la porta “Lasciate ogni speranza o voi ch’entrate”: trattasi di mero folklore. In serata, nella confortevole sala convegni avrà luogo il gioco di società “Nella valle di Josafat”, cui vi invitiamo caldamente a partecipare.

        Una volta sbarcati, raggiungerete agevolmente la Vostra meta, dove potrete usufruire di alcuni bonus, tra i quali “fatti fare una serenata da Apicella”, “vieni a spiare il Cavaliere”, e “un dopocena con Lele Mora”, con un modesto supplemento è disponibile una serata con Silvio, ma solo per le signore. 

       Qualche indispensabile notizia sul clima, che quest’anno presenterà alcune modeste turbolenze. In particolare, l’anticiclone delle Azzorre, stanco di trascorrere le ferie ogni anno sull’Atlantico, grazie alla formula “scambio casa” ha realizzato un accordo con l’uragano Kathrina per scambiarsi le località di soggiorno. Kathrina arriverà quindi a ridosso dell’Europa, da dove si muoverà per alcune escursioni tra cui appunto la Sardegna. Questo provocherà tempo perturbato, con monsoni, cicloni, alluvioni, eruzioni et similia, accompagnati da onde anomale e occasionali tsunami. Vi consigliamo quindi di tenere sempre con voi in auto una vela, un paio di remi e un secchio (meglio due), e di dormire anziché su un normale letto su un gommone ormeggiato in camera. Ciò potrà comportare qualche leggero fastidio, ma quale piacere e sorpresa nello scoprire che la mattina dopo, anziché nel bar sotto casa, potrete sorbire un caffè sul lungomare di Ajaccio!

       Vi segnaliamo altresì che quest’estate è atteso l’arrivo in Sardegna di nugoli di zanzare-ippopotamo, che stanno soppiantando l’obsoleta zanzara-tigre. E’ particolarmente fastidioso il morso di questa nuova specie, in quanto dotata al posto della rituale proboscide di un voluminoso corno; a tale fine sconsigliamo vivamente di dormire a pancia in giù. Sempre in tema zoologico, ci permettiamo notificarVi la variazione intervenuta nella celebre foca monaca, specie abitualmente di casa in Sardegna. Apparentemente stanca di tale sobria qualifica, la foca sarda ha deciso di iscriversi nel registro delle “Phocidae lupanarenses”, nome volgare “foca del bunga-bunga”. Questa trasformazione è accompagnata da spiccata propensione all’esibizionismo, con danze sensuali sul bagnasciuga e assalti ai turisti maschi, da loro sbrigativamente chiamati col nome di “Emilio”. Attenzione: il loro abbraccio è generalmente viscido.

       Se sentiste la nostalgia di casa, potrete rivolgervi all’ECPB (Ente Conferenze Pallose Boschiero), che in men che non si dica organizzerà per voi coinvolgenti incontri su temi quali “Il vello della lana delle pecore sarde da Rosa Luxembourg a Sergio Marchionne”, “Gemiti e singulti del contadino gennargentescu nel secondo livello di contrattazione”, e “Prolegomeni all’operaismo delle conchiglie di Arbatax – una ricerca sul campo”. Al momento di lasciare l’isola per rientrare, volendo potrete usufruire dei servizi della compagnia di traghetti “Ulisse”, che curerà il vostro ritorno a casa in tempi leggermente più lunghi,ma con un excursus di varia natura attraverso il Mediterraneo. Attenzione: al momento dello sbarco, sinceratevi di non prendere terra alla fermata “Circe Scalo”; potreste essere costretti a un lungo soggiorno, in mezzo a schiere di animali che potrebbero darvi la sgradevole impressione di essere finiti in mezzo al congresso del Pdl.

QUI SARDEGNA, GLI “STRANI CONSIGLI” DELL’AZIENDA DI SOGGIORNOultima modifica: 2011-07-10T23:54:35+02:00da sergiofrigo
Reposta per primo quest’articolo
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Una risposta a QUI SARDEGNA, GLI “STRANI CONSIGLI” DELL’AZIENDA DI SOGGIORNO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *