NOI PAGHIAMO LE MULTE DI MINZOLINI, MA QUALCUNO CI GUADAGNA: ECCO PERCHÉ LUI RIMANE AL SUO POSTO

Minzolini.jpgSe prestate la macchina a vostro figlio e quello un giorno vi viene a casa che ha beccato una multa, un altro giorno che ha tamponato, il terzo che ha fuso il motore, voi che fate? Pagate, naturalmente, perché non c’è altro da fare. La prima volta lo ammonite, la seconda gli bloccate la paghetta, infine gli dite: “Caro Augusto, ora vai a piedi”.

E invece al nostro “caro Augusto” – quello che di cognome fa Minzolini e di lavoro il direttore del Tg1- che di multe ne ha beccato due in dieci giorni, per complessivi 358mila euro (quanti anni dovete lavorare per guadagnarli?), che è stato scoperto che faceva la cresta sui rimborsi spese, che ha portato gli ascolti del Tg ai minimi storici, nessuno ha intenzione di togliere la macchina, ed è ancora lì che imperversa, e ha persino il coraggio di dirsi “esterrefatto” per la sanzione: come se fosse giornalismo normale consegnare il microfono per oltre quattro minuti a un leader politico in apertura del notiziario, in piena campagna elettorale (dopo essere stato ripetutamente diffidato nel passato).

Lo suggerirei come prossimo premio Hemingway, visto che quest’anno la giuria del riconoscimento giornalistico assegnato a Lignano ha già deciso di attribuirlo ad Alessandro Sallusti…

Dunque: io pago regolarmente il canone televisivo, ma ora mi sento preso per i fondelli: anche perché accanto ai danni di Augusto ho appena dovuto sorbirmi anche quelli del “fratello” Vittorio (Sgarbi) che ha lasciato da pagare un conto gigantesco prima di andarsene (cacciato) di casa.

CITTADINI IMPOTENTI: IO SMETTERÒ DI PAGARE IL CANONE

Il problema è che l’unico che potrebbe intervenire non ha nessun interesse a farlo, visto che è il diretto beneficiario di questa situazione, sia come leader politico, sia come principale concorrente della tv pubblica.

Così tocchiamo con mano una volta di più la nostra impotenza di cittadini: e qualcuno si ostina a dire che il conflitto d’interessi è una cosa ormai vecchia e superata, che non ha ricadute pratiche sulla nostra vita…

Cosa si deve fare per evitare di continuare a subire il danno e la beffa? Se il prossimo anno ci sarà ancora Minzolini alla direzione del Tg1 smetterò di pagare il canone.

NOI PAGHIAMO LE MULTE DI MINZOLINI, MA QUALCUNO CI GUADAGNA: ECCO PERCHÉ LUI RIMANE AL SUO POSTOultima modifica: 2011-05-24T11:04:27+02:00da sergiofrigo
Reposta per primo quest’articolo
Questa voce è stata pubblicata in cinema e tv, Informazione, politica e contrassegnata con , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

7 risposte a NOI PAGHIAMO LE MULTE DI MINZOLINI, MA QUALCUNO CI GUADAGNA: ECCO PERCHÉ LUI RIMANE AL SUO POSTO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *