DAL CONGRESSO DEI MAGHI: TORNATO SANO E SALVO E CON QUALCHE IDEA PER IL PD

illusionist.jpgVorrei rassicurare gli amici che in questi giorni si sono preoccupati per me: sono tornato sano, salvo e tutto intero dal congresso dei maghi di Abano. Non mi hanno fatto sparire, non mi hanno segato in tre pezzi, non mi hanno legato, chiuso dentro una cassa e buttato in fondo a una piscina termale.

Invece mi sono divertito, ho conosciuto il Mago Binarelli, Raul Cremona e Michele Foresta (Mago Forrest), più numerosi altri personaggi che si sono reinventati la vita investendo le proprie energie sul gioco, sulle invenzioni, sulla capacità di suscitare meraviglia; poi mi hanno fatto dei giochini sui quali mi sto ancora scervellando, e ho imparato anche qualche trucco simpatico: più sono semplici e più sono efficaci, anche se poi funziona come a suo tempo aveva ben descritto Seneca nelle lettere a Lucilio parlando dell’adulazione: “queste sottigliezze (…) come i bussolotti e i sassolini dei prestigiatori mi danno piacere proprio perché mi ingannano. Se capissi come funziona il trucco, tutto il piacere andrebbe perduto”.

Mi sono venute anche delle idee nuove sulla politica. Ho capito perché il centro-destra vince le elezioni, ad esempio: perché sono dei maghi. Come gli illusionisti che ti fanno sparire le cose davanti, hanno fatto sparire i rifiuti di Napoli, facendoli riapparire qualche mese dopo e a qualche chilometro di distanza; come i trasformisti che si cambiano i costumi in pochi secondi sulla scena, hanno trasformato i voti sulle schede elettorali in Piemonte; e come i prestigiatori più bravi ti sfilano i soldi senza “mettere le mani nelle tasche degli italiani”.

Serve dunque assolutamente un mago, ma di quelli bravi, anche per risolvere i problemi del Pd: che sappia far sparire i litigi e le divisioni che funestano il partito, che trasformi Bersani in un principe azzurro e D’Alema in un ranocchio inoffensivo, soprattutto che sappia far emergere dal nulla un partito che (ancora) non c’è. Ma di maghi così bravi ad Abano non ne ho trovati.

 

DAL CONGRESSO DEI MAGHI: TORNATO SANO E SALVO E CON QUALCHE IDEA PER IL PDultima modifica: 2010-10-17T14:47:16+02:00da sergiofrigo
Reposta per primo quest’articolo
Questa voce è stata pubblicata in Satira e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

7 risposte a DAL CONGRESSO DEI MAGHI: TORNATO SANO E SALVO E CON QUALCHE IDEA PER IL PD

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *