SACCONI E IL PARTITO DEI MODERATI E RIFORMISTI: CON BERLUSCONI?

sacconi.jpg Il ministro Sacconi ha proposto nei giorni scorsi a Cortina un’alleanza sotto un unico tetto di moderati e riformisti, un raggruppamento che vada oltre il Pld, coinvolgendo il cosiddetto Terzo Polo centrista (Udc, Rutelli etc), il gruppo di “Verso Nord, i cattolici che hanno sottoscritto l’appello di Veltroni e i militanti della Cisl che vedono il Pd ancorato alla sola Cgil”.

Bene. E di Berlusconi, che fino a prova contraria è ancora il suo Principale, cosa ne facciamo, signor ministro? E del suo conflitto di interessi, della sua deriva populista e filo leghista, del controllo ferreo sui meccanismi del partito, rinforzato dall’uso spregiudicato dei media (quelli suoi e quelli pubblici). A quale delle due componenti lo iscriviamo, il Cavaliere, quella moderata o quella riformista? Nel primo caso: quando mai è stato moderato il nostro, in quale momento della sua parabola pubblica (le risparmio gli esempi)? Nel secondo caso: quali riforme ha attuato nei quasi vent’anni di pratica del potere?

Berlusconi in questo momento non riesce neppure a tenere unito il centro-destra, se non – forse – ricorrendo alla compravendita di parlamentari sul mercato – anzi è diventato lui stesso un ostacolo alla sua ricomposizione: come si può pensare che possa unificare qualcosa fuori dal suo recinto, se non usando gli stessi metodi?

A meno che non abbia presente, nel suo ragionamento, l’”onorevole” Calearo, che prende i voti del centrosinistra, promette fedeltà a chi recalcitrando l’ha votato, e poi si precipita a giocarseli nel centro-destra per uno strapuntino ministeriale (che a quanto pare nessuno si sogna di offrirgli).

 

SACCONI E IL PARTITO DEI MODERATI E RIFORMISTI: CON BERLUSCONI?ultima modifica: 2010-09-23T00:05:00+02:00da sergiofrigo
Reposta per primo quest’articolo
Questa voce è stata pubblicata in politica e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

3 risposte a SACCONI E IL PARTITO DEI MODERATI E RIFORMISTI: CON BERLUSCONI?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *