CASO VESPA-AVALLONE. LA BELLEZZA E IL PIACERE DI PIACERE

 

 

angela.jpg

E’ da giorni che sto pensando a cosa rispondere alle tue riflessioni: tu hai messo il dito nella piaga Sergio. Facile dire che è colpa degli uomini, che si fanno prendere da fantasie sessuali ogni volta che che vedono una gamba scoperta… il fatto è che alle donne piace farsi guardare, alle donne, soprattutto se belle, piace mettersi in mostra, magari suscitare desiderio oltre che ammirazione.

Certo siamo cresciute a latte e crema antirughe, perchè “io valgo”: la donna non deve mangiare troppo per non ingrassare, deve andare in palestra per rassodarsi, andare a farsi i massaggi per togliere la cellulite, andare a farsi le lampade per essere abbronzata….e dopo tutta questa fatica, che vuoi? che non si compri un vestitino giusto che lasci vedere quanto in forma è? 
E’ vero si rischia di attirare l’attenzione sul fisico e lasciare in ombra le altre qualità, ma ….fanno tutte così! Si fa cosi! 
Nello specifico della bella scrittrice….forse è stata una caduta di tono, forse da una persona intelligente ti aspetti meno superficialità, forse vorresti che si ribellasse alle ciniche leggi dell’audience….forse ti viene un rigurgito quando vedi lo sguardo lascivo del “moscone” di turno….ma . certo è che se sei bella non hai voglia di nasconderti. Il problema è che ti scandalizzi se ti apprezzano troppo apertamente. Se il moscone riesce a tenere a bada il suo istinto riproduttivo…va tutto bene. 
Forse sta anche qui l’evoluzione della specie: affinare la temperanza maschile attraverso le continue sfide femminili.
Credo che se una donna è particolarmente piacente debba essere anche particolarmente intelligente, altrimenti la prima qualità apparirà sempre più della seconda. 
Esperienza pesonale: ho due bambine, belle. L’altro giorno mentre si pettivano ( 45 minuti !!!!) davanti allo specchio, ho provato a spiegare loro che i capelli biondi diventano grigi, a volte ci si ingrassa, la pelle fa le rughe. Ho provato a spiegare che ciò che rimane sempre è la bellezza che si ha dentro. 
O come dice Pound “ciò che resterà è quello che hai amato, il resto è scoria”.

Angela

 

 

CASO VESPA-AVALLONE. LA BELLEZZA E IL PIACERE DI PIACEREultima modifica: 2010-09-10T01:58:00+02:00da sergiofrigo
Reposta per primo quest’articolo
Questa voce è stata pubblicata in Cattivi pensieri, costume e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *