L’INNO DELLA PADANIA? FRADEI DE LA MARCA, testo di Bepi De Marzi, musica di Michele Novaro

 

Fradei de la Marca

ino nathional trivixan-vexentin

dedicà a Xaia risolón

su l’aria de l’Ino del Mameli

(ke no ‘l ghe piaxe)

  

demarzi.jpg

 

 

 

 

 

 Fratelli della Marca

Inno nazionale trevigiano-vicentino

adattato da Bepi De Marzi

per Zaia ricciolone

sull’aria dell’Inno di Mameli

(che forse non gli piace)

Fradei de la Marca, (il Trevigiano era chiamato La gioiosa Marca)

la Marca se sveia

coi corni dei Celti

sui rissi de Xaia.

 

Do xela Manuela (Manuela Dal Lago, storica leghista vicentina)

do’ xela sta dona?

la bela xe a Roma:

on dio l’à intronà.

 

Co’ Galan, co’ Galan, co’ Galan lan lan lan lan!

 

Fradei de la Marca,

la Marca se sveia

coi corni dei celti

sui rissi de Xaia.

 

Do xela Manuela

do’ xela sta dona?

la bela xe a Roma:

on dio l’à intronà.

 

Nordesti da corte,

la Lega o la morte,

la Lega o la morte:

Padania ciamò!

 

Nordesti da corte,

la Lega o la morte,

la Lega o la morte:

Padania ciamò! Ciò.

 

 

L’INNO DELLA PADANIA? FRADEI DE LA MARCA, testo di Bepi De Marzi, musica di Michele Novaroultima modifica: 2010-06-24T02:43:00+02:00da sergiofrigo
Reposta per primo quest’articolo
Questa voce è stata pubblicata in Satira e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *