A SCHIO, CON JORI E DE MARZI, CI HANNO SENTITO… ANCHE I SORDI

caro zaia Schio 061.JPGBella serata, mercoledì sera all’ex Lanificio Conte di Schio, per il dibattito fra me e Francesco Jori (acaro zaia Schio 068.JPGutore di “Dalla Liga alla Lega”), su Zaia, la sinistra, il Veneto… ospiti del Comune e della libreria Ubik. A moderare la serata è stato Mauro Sartori, del Giornale di Vicenza, a introdurla e a concluderla il maestro Bepi De Marzi, che ha alternato magistralmente toni insieme accorati e ironici, poetici e indignati.

Da segnalare una novità assoluta, che si deve all’ex assessora Emilia Laugelli: la presenza di un gruppo di sordi che ha assistito al dibattito con l’ausilio di una traduttrice (foto a destra). Un segnale di civiltà che personalmente non ho mai riscontrato in un dibattito. Grazie.

Alla fine, tra gli interventi dal pubblico, anche quelli di un esponente autonomista, che a Schio appoggia la maggioranza di centro-sinistra, e di Davide Lovat, responsabile degli enti locali della Lega Vicentina.

caro zaia Schio 065.JPGcaro zaia Schio 067.JPGcaro zaia Schio 070.JPGcaro zaia Schio 063.JPG

A SCHIO, CON JORI E DE MARZI, CI HANNO SENTITO… ANCHE I SORDIultima modifica: 2010-05-27T20:54:00+02:00da sergiofrigo
Reposta per primo quest’articolo
Questa voce è stata pubblicata in Caro Zaia e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *