PERCHE’ LA SINISTRA PERDE

GRAZIE AGLI OLTRE 70 AMICI CHE SONO INTERVENUTI ALLA PRESENTAZIONE DEL MIO LIBRO “CARO ZAIA VORREI ESSERE LEGHISTA MA PROPRIO NON CI RIESCO”, LUNEDI’ SERA A PIOVE DI SACCO, CON MARGHERITA MIOTTO, MAURO BORTOLI E CLAUDIO SINIGAGLIA, E CHE SI SONO FERMATI A DISCUTERE DI POLITICA FINO A MEZZANOTTE

Pur nel momento politicamente non felice una settantina di persone sono intervenute al dibattito, organizzato dal Pd locale e condotto da Gianstefano Rodella, incentrato sul perché la sinistra perde e la Lega vince.

Dopo la mia analisi (contenuta nel libro) sui vizi della sinistra, ma anche sulle situazioni strutturali (globalizzazione più crisi economica) che in questo momento storico rendono poco competitiva l’offerta politica progressista soprattutto ai ceti sociali più deboli, Bortoli, Sinigaglia e soprattutto Margherita Miotto hanno rilanciato le ragioni per cui “non si può essere leghisti”, richiamandosi a un sistema di valori di apertura e accoglienza che dobbiamo coniugare dentro precisi limiti (anche all’immigrazione), ma che non possiamo permetterci di abbandonare: pena il ritrovarci nel prossimo futuro in una società molto diversa e molto peggiore da quella che abbiamo sempre sognato.

Il dibattito con i presenti è proseguito fin oltre mezzanotte.

PERCHE’ LA SINISTRA PERDEultima modifica: 2010-04-13T11:17:26+02:00da sergiofrigo
Reposta per primo quest’articolo
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *